Orchestra Giovanile Mediterranea

lug 21.

Concerto

Orchestra composta da giovani musicisti provenienti da: Spagna, Francia, Italia, Grecia, Croazia, Israele e Algeria.
"La musica del Mediterraneo – come, più in generale, la sua cultura – è la sintesi di quanto è avvenuto nel corso dei secoli sulle sue sponde. Il mare è stato, allo stesso tempo, un confine e un punto di unione per i popoli che si sono affacciati sulle sue coste. La conseguenza è stata una naturale fusione di lingue e costumi, di suoni e colori durata millenni, un sostrato comune e sedimentato."
Le musiche composte espressamente per questo evento sono:
- Brani di musica classica, musica che ha radici nel contesto della cultura occidentale. (Il termine occidente sottintende un’area geografica comprendente l’Europa e tutti quei paesi che si ispirano ai principi filosofici del mondo grecoromano-cristiano-illuminitico).
Vincent Beer-Demander (Marsiglia France): La Fanciulla
Carlos Blanco Ruiz (San Asensio - La Rioja – Spain): Mare Nostrum Spain
Luigi Salamon (Conegliano Italy): Mix down
Domagoj Vukadin (Croatia): "Makedonian dance".
- Brani di cultura medio orientale o araba:
Kobi Hagoel (Israel): Uncle Pepo uncle Jako un brano israeliano, trascritto per orchestra di plettri ed archi
- Canti, ritmi e suoni dall’Algeria interpretati dal Duo Hayet oud e flauto

Data
21 luglio 20182018-07-21T08:45:00
Ora
20.45 2018-07-21T08:45:00
Luogo
Teatro Da Ponte